General Motors e Volkswagen puntano tutto sull’elettrico. Il cruscotto 3D di Bosch

General Motors e Volkswagen

Secondo il Wall Street Journal, General Motors e Volkswagen vogliono abbandonare le auto ibride. Considerate per anni un’alternativa alle vetture tradizionali, le ibride vengono ora scaricate e gli investimenti dirottati interamente nelle auto completamente elettriche. GM intende lanciare 20 auto elettriche sul mercato nei prossimi quattro anni. Volkswagen ha destinato miliardi di dollari alle auto elettriche.

Bosch

Un nuovo modo per mostrare le informazioni a bordo dei veicoli. Bosch ha lanciato ieri una tecnologia messa a punto con l’obiettivo di rendere il cruscotto 3D. I prodotti utilizzano la tecnologia 3D passiva per generare un effetto tridimensionale realistico che consente di afferrare le informazioni visive più velocemente rispetto a quando visualizzate su schermi convenzionali. “I display stanno diventando sempre più sistemi interattivi in ​​grado di anticipare meglio le esigenze individuali dei conducenti – ha dichiarato Steffen Berns, presidente di Bosch Car Multimedia – Qui Bosch ha un enorme potenziale commerciale”.

Uber

Dara Khosrowshahi, l’amministratore delegato di Uber, ha cercato di rassicurare gli investitori che stanno vendendo a piene mani il titolo dell’azienda. Il gruppo ha annunciato una perdita trimestrale record pari a 5,23 miliardi di dollari. Intervistato da CNBC, il CEO ha promesso che il gruppo sara’ redditizio e ha detto che la perdita e’ stato un evento eccezionale, di quelli che succedono “una volta nella vita”.

 

Samsung

Samsung ha annunciato ieri ISOCELL Bright HMX, un nuovo sensore fotografico per smartphone da 108 megapixel progettato in collaborazione con Xiaomi. Samsung ha fatto sapere che si tratta della prima volta che un sensore per smartphone super i 100 milioni di pixel. Il sensore non si limiterà a scattare fotografie ma permetterà anche la registrazione di video a 6K (risoluzione 6016 x 3384) a 30 fotogrammi al secondo.

Huawei

Harmony OS, il sistema operativo open source di Huawei, ha fatto il suo esordio. Il software ha debuttato su due smart tv presentate da Honor, il marchio giovane di Huawei. Si chiamano Honor Vision e Vision Pro, hanno risoluzione 4k e schermo da 55 pollici.

Source: http://www.ninjamarketing.it/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pensa ai diversi bisogni del Suo marchio?

Contattaci e saremo più che felici di offrirle più informazioni e soluzioni.